La Calabria, situata nel cuore del Mediterraneo, è una terra di antiche tradizioni vinicole che affondano le loro radici in epoca greca e romana. Questa regione, baciata dal sole e caratterizzata da una varietà di terreni e microclimi unici, offre un panorama enologico di grande fascino e qualità. Le sue colline, le valli fertili e le coste bagnate dal Mar Ionio e dal Mar Tirreno creano un ambiente ideale per la coltivazione della vite, conferendo ai vini calabresi un carattere distintivo e inconfondibile.

Negli ultimi anni, le cantine calabresi hanno vissuto una rinascita, grazie alla dedizione e alla passione di viticoltori e enologi che hanno saputo valorizzare i vitigni autoctoni come il Gaglioppo, il Magliocco, il Greco Bianco e il Mantonico. Questi vitigni, spesso coltivati in piccoli appezzamenti con metodi tradizionali, producono vini di alta qualità, espressione autentica del territorio calabrese.

Cantine Viola

A Saracena trovi i sapori delle cantine Viola, un’azienda a conduzione familiare che offre un assaggio incredibile dei più tipici prodotti del luogo. I loro vini sono realizzati unicamente con uve locali e, tra questi, spicca il loro Moscato di Saracena Passito, perfetto per accompagnare i dolci tradizionali, come i bocconotti di pasta frolla con marmellata d’arancia e, in generale, la pasticceria secca, specialmente quando arricchita da frutta secca o pasta di mandorle. Una dolcezza enoica che, per la sua unicità, è diventata presidio Slow Food. D’altronde, la bontà di un vino così speciale veniva già servita sulle tavole papali nel XVI secolo.

Oltre a questa chicca dolce, la famiglia Viola, nelle degustazioni proposte, ti racconterà il suo rosso più intenso, a tutto Magliocco, perfetto per accompagnare delle succulenti braciole di maiale o delle melanzane ripiene alla calabrese, e il suo bianco più pregiato, a base di Montonico e Guarnaccia Bianca, ideale sia in abbinamento a ricette di mare che di terra.

Cantina Senatore

Proprio nella campagna di Cirò Marina si staglia la magnifica tenuta della famiglia Senatore, quasi un miraggio tra i vigneti. La bontà dei suoi vini è più che reale e la potrai facilmente apprezzare durante il loro tour, completamente gratuito, tra filari vitati, cantina e sala d’accoglienza, che viene organizzato durante il periodo estivo. Un’idea fantastica per costruire una giornata di vacanza memorabile, con una mattina trascorsa sulla vicina spiaggia di Punta Alice, con il suo mare cristallino, e poi degli sfiziosi assaggi dei Cirò firmati Senatore. Il loro pluripremiato Cirò Rosato, chiamato proprio Puntalice, in onore del suo territorio, sarà ancora più speciale se gustato in abbinamento a una tartare di tonno, con cipolle di Tropea, o con una scapece di melanzane alla calabrese.

Una produzione biologica che oltre alla genuina bontà offre uno straordinario rapporto qualità – prezzo. Vini che apprezzi durante la vacanza e che desidererai gustare per tutto l’anno.

 

Cantina Le Moire

Preparati a una full immersion nei sapori più genuini del luogo, arrivando in questa cantina artigianale, circondata dagli ulivi.

Visitando la cantina Le Moire, un’azienda nata dalla passione di una giovane coppia, avrai un assaggio sfizioso dell’appeal intrigante dei vini rossi e rosati della DOC Savuto. Le loro etichette, tra cui spiccano il Rosé Shemale o il rosso Mute, sono esemplari nel raccontare le qualità delle uve autoctone coltivate in questa zona delle Calabria. Vini che si distinguono subito per sapidità ed equilibrio: ti appassionano da soli e ancora di più con gli ingredienti e le pietanze del luogo.

Il rosé, a base di uve Arvino, Magliocco e Greco Nero, è perfetto con un tonno in agrodolce così come con il sushi. Il rosso Savuto è ideale in abbinamento a un classico agnello al forno o con la cosiddetta “pasta china” al forno. Che nettari dalla personalità (g)astronomica!

Visitando la Tenuta di Paolo e Ana avrai modo di testare di persona il fascino mangereccio di tutte e quattro le etichette prodotte, accompagnandole proprio a sfizi locali oppure a un light lunch.

Cantine Benvenuto

Spostandoci nella zona più meridionale del territorio Lametino incontriamo le Cantine Benvenuto, a Francavilla Angitola, in provincia di Vibo Valentia. Una meta di spicco, specialmente se sei in viaggio verso le bellezze di Tropea e Capo Vaticano.

In questa azienda scoprirai una produzione distintiva in cui l’uva Zibibbo ha un posto d’onore. Fondata da Giovanni Benvenuto, che ha saputo valorizzare i terreni e le vigne del nonno paterno, la Tenuta si è subito fatta notare per una cura tradizionale e biologica delle uve: solo varietà locali per vini che esprimono al massimo la ricchezza insita nella natura del territorio. Giovanni saprà raccontarti bene le sue etichette, narrandoti come e perché sono nate, facendotele provare dopo un’accurata visita alle storiche vigne, immerse in un paesaggio lussureggiante.

Si esce sempre arricchiti dopo un’esperienza alle Cantine Benvenuto.

Tenuta I Dioscuri

Alla Tenuta I Dioscuri conoscono bene la ricchezza del loro territorio. La leggenda vuole che i Locresi sconfissero l’esercito di Crotone, nel 560 a.C., proprio grazie all’energia dei loro vini, con cui fecero abbondanti libagioni agli dei. Oggi il mito incontra la realtà, te ne accorgi facilmente quando sei ospite di questa azienda: i loro vini hanno carattere da vendere, profumati e ricchi di persistenza, a cominciare proprio dal Greco di Bianco, considerato un “Nettare degli Dei”.

A completare la generosa produzione della Tenuta arriva anche il fascino di bianchi e rossi da tutto pasto, in cui le uve più tradizionali incontrano il tocco particolare del Syrah.

Visitando le vigne e la cantina della famiglia Latella, ti accorgerai della dedizione che viene impressa in ogni operazione, anche nell’accoglienza dei visitatori.

Una meta perfetta che unisce la rarità dei vini prodotti a bellezze paesaggistiche uniche, come quelle del vicino Capo Bruzzano e del Parco Archeologico di Locri.